Il vero “Deus ex machina” della fotografia di paesaggio, è stato Ansel Adams.

Una volta disse: “Fare una grande fotografia, significa sapere dove stare”.

fotografia-di-paesaggio
Ansel Adams con la sua Folder – immagine Dominio Pubblico

Personalmente, quando ho iniziato a fare foto di Paesaggio, facevo il Videomaker a bordo della mitica nave Mermoz, e scattavo durante gli scali.

Mi trovavo in certi posti pazzeschi, ma non potevo mai pianificare il lavoro di ripresa in relazione allo spostamento della luce solare.

E beh… gli scali, e i lori tempi, li decideva il Comandante, non io!

fotografia-viaggio-esplorazione
In navigazione verso l’Antartide

Oggi, ironia della sorte, visto che non vivo più su una nave, e passo la maggior parte del mio tempo in studio, sulle navi da crociera di esplorazione, i tempi li decidono i fotografi che partecipano alle spedizioni.

corso-fotografia-paesaggio

Pianificare gli shooting di Fotografia in viaggio, rigorosamente in base alle condizioni esterne, è diventata una delle mie regole fondamentali che ho adottato.

Se non hai ancora ascoltato il podcast dove ti parlo di fotografia di Viaggio e di Paesaggio, vai QUI! .

App per Fotografia, ormai si accreditano come vero strumento di lavoro

Come è risaputo, il digitale ha cambiato completamente le “regole del gioco” in fotografia, talvolta a discapito del mestiere di fotografo.

E’ altrettanto vero, che si sono aggiunte una moltitudine di opportunità e “facilitazioni” per il lavoro fotografico, intrinseche proprio nella tecnologia digitale, un esempio evidente sono le App per fotografia.

Si può semplificare il tema, come oggi va di moda a vari livelli, sopratutto nel linguaggio politico: Le app accessorie alla fotografia di paesaggio sono strumenti essenziali, che ti aiutano a essere nel posto giusto, al momento giusto (torniamo… Alla famosa… Citazione di Ansel Adams).

Come vale per qualsiasi cosa nella vita, avere un piano o una visione su ciò che vorresti creare, aumenterà enormemente le tue possibilità di raggiungere l’obiettivo. Lo stesso vale in Fotografia.

Non fraintendermi, rispetto assolutamente l’opportunità, ovvero, quello che gli anglosassoni esprimono molto spesso con un termine che mi piace molto ma che non è propriamente traducibile, e quindi non usato, se non, appunto, in terra di Albione: Serendipity.

Per intenderci sul concetto (perdonami la semplificazione un pò banale) di serendipity , prova a pensare a questo: “Cercavi mele e hai scoperto le arance…”

Se vogliamo proprio vedere, in realtà, anche catturare eventi spontanei, richiede una buona pianificazione.

Persino l’uomo che ha coniato il termine ” The Decisive Moment “, il grande fotografo di strada Henri Cartier-Bresson, ha pianificato le sue “cornici”, e poi, ha atteso che la vita si svolgesse attorno al suo “palcoscenico fotografico”.

In termini di attrezzatura fotografica, le App per fotografia sono strumenti essenziali nel processo di creazione dell’immagine, al pari della fotocamera, delle ottiche e del treppiede.

app-fotografia-paesaggio

Ecco le cinque App per fotografia che uso per pianificare i miei lavori fotografici di paesaggio.

Ti suggerisco di darci un’occhiata, e credo che non passerà molto tempo, per cominciare a dire a te stesso: “Mi sembra di essere nel posto giusto, al momento giusto.”

# 1 – PhotoPills, la regina delle App per fotografia

PhotoPills è a mio avviso la migliore App per fotografia sul mercato.

Fa una moltitudine di cose. L’ho usata moltissimo, nel periodo in cui ho vissuto a Tenerife, per pianificare i miei scatti di astrofotografia. Con questa app, riesci facilmente a capire la fase lunare, la posizione della Via Lattea, dove sorgerà, quanto in alto, in quale angolo e con quale intensità.

La parte migliore è offerta dalla realtà aumentata in 3D per trovare la Via Lattea direttamente nel cielo.

fotografia-corsi

Ma questo è solo l’inizio. Che tu stia realizzando un timelapse, pianificazione delle riprese, monitoraggio del sole o della luna o calcolo della distanza iperfocale, questa app ti aiuta in tutto e per tutto.

# 2 – The Photographers Ephemeris: App per fotografia che ha segnato la storia

Di questa App per fotografia ne abbiamo già parlato altre volte nei podcast. E’ un classico della fotografia di viaggio e dal 2009 quando è stata creata la sua prima versione Beta, ha vissuto una notevole evoluzione.

Personalmente ne sono innamorato, e in molti casi devo dire che mi ha parato il …. Va beh ci siamo capiti!

Questa App per fotografia, in particolare, ti permette una moltitudine di operazioni, ti elenco quelle che puoi sfruttare, e aggiungo alcune istruzioni.

Ti consiglio di provare con l’applicazione davanti, chiaramente ci dovrai smanettare un pò, ma è molto meno complesso di quanto possa sembrare all’ inizio…

1) Esplora la tua posizione prima del tempo

Da casa … Usa TPE per Desktop per pianificare le tue riprese in anticipo. Scegli la migliore modalità mappa per il tuo soggetto: Mappa per città, Satellite o entrambi per vedere in anteprima tutti i dettagli di particolari edifici e in generale dell’ambiente che incontrerai.

2) Cerca date speciali

TPE per Desktop mostra un asterisco accanto alle date in cui la luna piena o nuova sarà bassa all’orizzonte, prossima agli orari dell’alba o al tramonto: hai “in tasca” i giorni migliori per le immagini della luna.

3) Pre pianifica il punto di ripresa

Utilizza il dispositivo di scorrimento dell’ora del giorno nella modalità Dettagli per controllare l’angolazione del sole al momento in cui ti troverai in quel punto (è fondamentale anche nella Street Photo). Assicurati sempre di avere il punto di ripresa ottimale per il momento topico.

4) Ti aiuta a trovare una notte, stellata di tantissime stelle!

Cerca i tempi dopo o prima del crepuscolo astronomico e rapporta i tempi del sorgere della luna, per trovare un momento totalmente oscuro per la fotografia astronomica.

5) App per fotografia che ti offre il controllo dell’angolo di campo

Utilizza la mappa secondaria (grigia) per controllare l’angolo di elevazione rispetto alla posizione di ripresa nel punto di riferimento scelto. Questo può indicarti quale obiettivo e con che lunghezza focale lavorare per avere lo spazio che serve al soggetto nell’inquadratura.

6)  Ti evita di arrivare alla location e trovarti con il soggetto in ombra

Utilizza il dispositivo di scorrimento dell’ora del giorno e il perno della mappa secondaria in tandem, per verificare se il sole sarà nascosto da una collina o da costruzioni vicine nel caso in cui ti trovi in città.

7) Imposta i tuoi orizzonti

Usa il perno secondario per impostare l’elevazione all’orizzonte. TPE ti dirà fino a che punto puoi vedere in una giornata limpida,  questo può essere importante per la fotografia di montagna. È facile che l’alba si verifichi 10 minuti prima a causa dell’altezza rispetto all’orizzonte: non perderai il momento magico.

8) Trova la tua città preferita

Usa TPE per trovare le date in cui il tramonto si allinea con la tua strada preferita.

Manhattanhenge è probabilmente l’esempio più noto (il termine è un mix tra le parole Manhattan e Stonehenge, il luogo in Inghilterra, con i famosi monoliti, dove ogni anno si assiste al mistico allineamento del sole con la pietra principale, in occasione del solstizio d’estate).

Manattanhenge – Photo credit: Sevtibidou Creative Commons BY-SA 3.0

Assicurati di mettere a punto la posizione del sole usando il cursore dei dettagli in modo che sia appena sopra l’orizzonte dove puoi ancora scattare, quindi controlla la data ottimale per l’allineamento con la strada della città scelta.

9) Salva le tue posizioni

Costruisci una lista dei tuoi posti preferiti. Una volta individuata la posizione di ripresa, è possibile salvare il punto esatto per riferimento futuro.

10) App per fotografia da Portare sempre con te

Non è sempre possibile pianificare in anticipo. Se hai bisogno di sapere tutto sulla luce quando sei in viaggio, The Photographer’s Ephemeris® per Smartphone ha le stesse funzionalità della versione desktop.

# 3 – Sun Surveyor

Sun Surveyor è un’altra utile applicazione per smartphone molto simile a TPE.

Trovo Sun Surveyor più intuitiva nella versione smartphone.

Anche in questa Applicazione è stupefacente la parte con l’integrazione della realtà aumentata 3D.

# 4 – Wundergroud

Le nuvole, possono aggiungere molto interesse alle immagini del tuo paesaggio, apportando drammaticità e giochi di luce con il sole che filtra attraverso di esse. Le app meteo che mostrano le previsioni orarie, come Wunderground possono darti un vantaggio, in termini di pianificazione.

Ultimo ma non meno importante, conoscere le previsioni del tempo, fa ovviamente una grande differenza nella pianificazione e nella logistica di ogni uscita fotografica. Esistono tantissime applicazioni in questo ambito.

Preferisco Wunderground perché fornisce una previsione meteo dettagliata per ora, non solo per il giorno.

# 5 – Tide Charts Near Me

Questa Applicazione l’ho scoperta grazie a un Capitano di lungo corso di Costa Cruises Asia, durante un mio viaggio di lavoro in Cina. Da quel giorno ho fatto tesoro di questa diavoleria, per quando voglio pianificare shooting di Beachwear o comunque lavori da svolgersi in spiaggia. Perche?

E’ presto detto, le maree non sono un dettaglio, quando si lavora in un’ambiente sul mare, che siano spiagge o scogliere, la percezione di quello che ti circonda può cambiare totalmente nell’arco di tempo di poche ore.

viaggio-fotografico

Se ti muovi facendo fotografia nell’ambiente marino, è essenziale conoscere il livello della marea. Alcune immagini si possono ottenere solo con la bassa marea o l’alta marea. Come ad esempio alcuni ponti, particolari scogli o costruzioni installate in mare, che sono visibili solo con la bassa marea.

Tide Charts Near Me è un’app super semplice con una notevole interfaccia grafica per mostrare l’altezza della marea in un dato giorno e a quella specifica ora.

Se hai trovato interessante questo articolo, ti chiederei di aiutarmi a divulgarlo, condividendolo anche con gli altri, attraverso tutti i social. E’ un gesto che ti costa poco tempo, ma che ha un grande valore per il nostro progetto. Grazie!

 

 


giac ferrari
giac ferrari

Giac Ferrari fotografo milanese specializzato in fotografia pubblicitaria, con particolare esperienza nella moda intimo e nel Beauty per la Cosmetica, è il fondatore di ateneofotografia.it. Nei circa trent' anni della sua attività di professionista, ha collaborato con le maggiori agenzie di pubblicità ed editori a livello internazionale. Attualmente è Multimedia Specialist e Fotografo Indipendente; attività alle quali, si aggiungono consulenze e docenze in tema di fotografia e tecnologie multimediali.